Comunicato dei membri del GEV 08a

SI riporta di seguito il comunicato approvato all’unanimità dai membri del GEV 08a nella riunione del 1.7.2021

Caro Presidente, è intenzione del GEV 08a far conoscere alle società scientifiche dell’area di Architettura la necessità di superare una perdurante distorsione circa gli esiti della VQR, che in genere avvantaggiano le aree bibliometriche rispetto a quelle non bibliometriche, a causa di una verificata ritrosia da parte dei valutatori di queste ultime aree a utilizzare l’intera scala numerica a disposizione (che va da 1 a 10) per formulare le loro valutazioni.

L’effetto è quello di non collocare in modo equilibrato i prodotti valutati nelle diverse fasce disponibili, realizzando un eccesso di presenze in quelle inferiori, con esiti distorsivi anche nella distribuzione delle risorse economiche verso i Dipartimenti.

Pertanto, si invitano i Presidenti delle Società Scientifiche a comunicare ai soci l’importanza di cambiare la propria sensibilità valutativa, nel senso di utilizzare l’intera scala valutativa, senza fermarsi al 7 o all’8, che risulta essere il punteggio massimo generalmente accordato dai valutatori per prodotti di qualità.

Si precisa che questo obiettivo ha effetti anche in relazione alla posizione della ricerca italiana nel quadro europeo. La nostra ricerca appare infatti in media più modesta proprio perché i valutatori italiani sono meno disponibili a utilizzare i voti più alti, seguendo una tradizione liceale che difficilmente impegna i voti alti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: