2° Stati Generali del Patrimonio Industriale

Anteprima immagine

L’Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale – AIPAI, nel celebrare i 25 anni di impegno sul fronte del censimento, della conoscenza, della tutela e della valorizzazione del Patrimonio Industriale, organizza e promuove i 2° Stati Generali del Patrimonio Industriale, che si svolgeranno a Roma dal 9 all’11 giugno 2022, per chiamare nuovamente a riunirsi studiosi, amministrazioni, enti preposti alla conservazione e alla tutela, progettisti, associazioni, operatori turistici e tutti i soggetti coinvolti nel vasto impegno in questo ancora-giovane ambito di heritage.


I 2° Stati Generali del Patrimonio Industriale sono organizzati da AIPAI e DICEA – Sapienza Università di Roma.

BROCHURE

Extended line per la presentazione degi ABSTRACT: 23 gennaio 2022
https://www.aipaipatrimonioindustriale.com/2sgpi

I territori e le città contemporanei sono innervati dai segni della produzione e del lavoro: da quelli impressi nel paesaggio post-industriale a quelli ravvisabili nell’organizzazione, nelle aspirazioni e nelle criticità della società attuale. Sono gli effetti visibili di un passato molto prossimo, impossibili da trascurare per le sfide culturali, economico-sociali e ambientali del presente e degli anni a venire. Il recupero del Patrimonio Industriale è perciò strategico e passa per il riconoscimento dei valori propri dell’eredità industriale che, grazie all’affermazione e alla diffusione dei metodi dell’Archeologia Industriale, porta all’emersione di cospicui giacimenti della memoria che aiutano a comprendere modi e strutture della società e dell’uomo contemporaneo. La visione congressuale vuole offrire un contesto plurale per condividere studi, metodologie, buone pratiche ed esperienze positive. E’ ben rappresentata dall’insieme delle 11 aree tematiche proposte che, toccando  tutti i temi dell’attualità del Patrimonio Industriale, invitano ad una riflessione ampia e rinnovata, non limitandosi ai settori e agli specialismi classici dell’Archeologia Industriale. Le numerose sessioni propongono infine specifici approfondimenti che potranno essere integrati da quelli che scaturiranno dalle submission dai partecipanti.

AREA 1. Macchine e cicli produttivi storici del patrimonio industriale
AREA 2. Città e territori dell’industria
AREA 3. Paesaggi della produzione
AREA 4. Infrastrutture e patrimonio urbano
AREA 5. La costruzione per l’industria. Innovazione tecnologica e sperimentazione di materiali, tecniche e procedimenti
AREA 6. Memoria dell’industria e del lavoro
AREA 7. Storia e cultura del lavoro
AREA 8. Restauro, conservazione e recupero
AREA 9. Riuso e pratiche di rigenerazione
AREA 10. Immagine e comunicazione dell’industria
AREA 11. Turismo industriale. Esperienze di fruizione e di mobilità 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: