IL DISEGNO DELLA TORINO BAROCCA NELLA GRANDE MAPPATURA DEGLI ANNI ’60

FORMA URBANA E ARCHITETTURA NELLA TORINO BAROCCA. Il contributo di una ricerca del 1968 al progetto della città metropolitana odierna.

Esiste a Torino un prezioso documento capace di individuare la posizione e i caratteri architettonici di tutti gli edifici del centro storico in età barocca. Fu elaborato 50 anni fa dal gruppo di ricercatori del Politecnico di Torino guidato dal Professor Augusto Cavallar Murat, che composero una mappa dell’antica mandorla barocca, come appariva a cavallo tra 700-800 circondata dalle fortificazioni.

Nel 1968 i risultati della ricerca vennero raccolti nel volume FORMA URBANA E ARCHITETTURA NELLA TORINO BAROCCA; il volume è diventato punto di riferimento a livello non solo nazionale per il rilievo e gli studi della città storica. Fu questa ricerca inoltre, ad offrire le conoscenze necessarie per il progetto degli interventi nella zona del centro storico di Torino, all’interno del Piano Regolatore della città del 1995.

A cinquant’anni dalla pubblicazione della ricerca del Politecnico, i suoi contenuti possono ancora offrire importanti contributi alla conoscenza e alla consapevolezza nel progetto dell’eventuale revisione del Piano Regolatore?

Mercoledì’ 21 novembre alle ore 21 al Circolo dei Lettori, in via Bogino 9 a Torino, si terrà un incontro per ricordare il lavoro svolto, quale contributo alla progettazione della città futura. L’incontro sarà coordinato dal Dottor Alberto Riccadonna, direttore della rivista Torino Storia, con interventi del Prof. Arch. Guido Montanari (vicesindaco della Città di Torino) e i Proff. Ingg. Vincenzo Borasi, Dino Coppo, Paolo Scarzella componenti della originaria equipe di ricerca. https://www.circololettori.it/ospiti-novembre-2018/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: